Salvatore Laisa
Pubblicato il

Creare un server privato di UT99 con Docker

Autore

la schermata iniziale di UT99

Il mio (38°) compleanno si avvicina, e volevo festeggiarlo rievocando un LAN party di UT99 come ai vecchi tempi, ma siamo stati così fortunati che ci troviamo nel mezzo di un secondo lockdown nazionale.

Oggi è facile parlare di multiplayer online quando si tratta di giochi moderni o attivamente supportati, ma Unreal Tournament (il primo) ha da poco superato i 20 anni di esistenza e non è più supportato da Epic Games.

Quindi come si fa a giocare in multiplayer via internet un gioco così vecchio? Esistono alcune possibilità

  • usare una VPN, ma avrei dovuto spiegare a tutti come funzionano e come setuppare il tutto e c'era il rischio di passare la serata così invece di giocare
  • su UT99 sono presenti dei server pubblici "vuoti", facili da usare ma non hai controllo sui settaggi della partita e non puoi controllare chie entra e chi no

quello che volevo era un server pubblico ma gestito da me, così da poter passare agli amici l'indirizzo a cui collegarsi ma poter controllare ogni aspetto delle partite.

Fortunamente la ricerca è stata breve e mi ha portato quasi subito davanti a questo progetto su GitHub che fa esattamente quello che mi serviva: ut99-server!

Mille grazie a Roemer che non solo ha salvato il mio UT99 di compleanno, ma mi ha anche aperto un mondo con questo concetto di distribuire i server dei giochi con Docker 🤓.

Io & Unreal Tournament (1999)

Unreal Tournament è stato uno di quei giochi ormai storici che posso dire di aver seguito fin dal lancio nel 1999.

Era uscito quasi in contemporane con il suo rivale Quake 3: Arena, li ho sempre apprezzati entrambi ma dato che il più dei miei amici giocava a UT rispetto a Quake, le mie memorie sull'alba del multiplayer online sono più legate a questo titolo.

Io con alcuni amici in una ormai lontana sera di Marzo del 2007 mentre ci confrontiamo a fraggate su UT99 in LAN Io con alcuni amici in una ormai lontana sera di Marzo del 2007 mentre ci confrontiamo a fraggate su UT99 in LAN

Giocavamo tantissimo online ma poi verso il 2004 ci siamo comprati uno switch da 4 soldi ma che ci permetteva di collegarci fino a 16 persone in una rete locale, e da li abbiamo iniziato la nostra tradizione dei LAN party in casa 🤓. Non era una cosa che facevamo di frequente, ma quando capitava qualcuno con casa libera era facile che ci si caricasse i PC in macchina, si compravano birre e kebab... e giu di frag tutta la sera!

Come usare questo custom server

Non serve molta roba, ma per fare una breve checklist del necessario:

  • repo del progetto ut99-server sottomano
  • una droplet basic su Digital Ocean
  • un terminale con SSH
  • una copia di Unreal Tournament per ogni partecipante (è sia su Steam che GOG)

Ovviamente Digital Ocean non è l'unica piattaforma disponibile per pubblicare live il vostro custom server di UT99, ma è quella che trovo più veloce, affidabile ed economica (la droplet basic costa 5$ al mese).

L'interfaccia di amministrazione del vostro server pubblico di UT99L'interfaccia di amministrazione del vostro server pubblico di UT99

I passaggi non sono complessi, ma bisogna conoscere un minimo gli strumenti:

  • connettersi in SSH alla droplet di Digital Ocean
  • avviare l'immagine Docker con il comando docker run --name ut99 -p 5580:5580 -p 7777:7777/udp -p 7778:7778/udp -v ut99-data:/ut-data roemer/ut99-server:latest
  • accedere al pannello di admin del server di UT appena creato, l'indirizzo è https://[IP_DROPLET]:5580, da qui fatevi subito un giro per attivare/disattivare le modalità che vi interessano, settare la difficoltà dei bot e customizzare la rotation delle mappe (di default non include alcune chicche come DM-Morbias][)
  • passare ai partecipanti l'indirizzo del server che è https://[IP_DROPLET]:7777
  • avviare UT99, aprie il menu Multiplayer -> Open location e inserire l'indirizzo del server (ignorate eventuali messaggi di configurazione della connessione)

A questo punto...

...buon divertimento a suon di frag 😎